• Alessandro Scannapieco

Strumenti topografici di misurazione

In questi giorni ho visitato la miniera di Monteneve in Val Ridanna in Alto Adige; un sito minerario dove fino al 1985 si estraevano numerosi minerali ma in principal modo argento.

La miniera era infatti la più alta in altitudine di tutta Europa ed ora fa parte del sistema museale provinciale dell'Alto-Adige.

In questa visita ho potuto apprezzare e scoprire come anche nell'ambito minerario, gli strumenti topografici di alta precisione abbiano ricoperto un ruolo fondamentale nel'attività estrattiva e di progettazione di nuovi siti e gallerie.


I primi teodoliti

In Germania il primo #teodolite fu introdotto dal prof. W. Breihaupt nel 1798.

Serve alla precisa #misurazione degli #angoli di inclinazione verticale direzione orizzontale. Lo #strumento di misura consiste di un #treppiede, un cerchio graduato orizzontale con eventuale #bussola incorporata ed un cerchio graduato verticale collegato con un mirino #telescopico.

Almeno due livelle sferiche consentono l'allineamento perpendicolare dello strumento.

La misura degli #angoli avviene tramite due scale con graduazione più fina dette noni o vernieri. La scala di 360° è ulteriormente divisa: 1 grado = 60 primi d'arco, 1 primo = 60 secondi d'arco. Prismi in vetro facilitano

la lettura.


Il teodolite moderno

Non serve solamente per l'esatta misura di angoli di direzione ed inclinazione, bensì anche per la determinazione della distanza. L'angolo di direzione ed inclinazione è letto elettronicamente all'interno dello strumento e mostrati sul display. Essi sono mostrati su una scala di 360 gradi o 400 gon.

Coassiale con il mirino telescopico, il teodolite moderno è dotato anche di un #distanziometro. Tramite

l'emissione di un raggio #laser verso l'oggetto traguardato la #distanza può essere misurata accuratamente.

Il sistema di misurazione satellitare

Il sistema di #posizionamento globale (#GPS) era inizialmente basato su 24 #satelliti che orbitano intorno alla Terra due volte ogni giorno siderale ad un’altitudine di 20183 km, inviando costantemente tramite segnali radio codificati la propria posizione corrente e l'ora esatta. Quando la stazione di misura GPS riceve il segnale da almeno 4 satelliti, la sua posizione sulla posizione terrestre può essere determinata con precisione centimetrica tramite metodo differenziale. L'introduzione di satelliti ha aperto possibilità finora impensabili per la misura dettagliata la rappresentazione della superficie terrestre.




Se avete dubbi, domande o qualsiasi altro spunto sull'argomento non esitate a contattarmi a info@flyview.it

Altrimenti potete utilizzare i vari canali social:


64 visualizzazioni

+39 338 221 7202

©2020 di Alessandro Scannapieco - Via Sbarbaro 10/1 - Santa Margherita Ligure (GE) 16038 Italia - Partita IVA 01945200994